fbpx

Benessere dei conducenti di carrelli elevatori: cinque cose da sapere

In azienda, l’attenzione per la salute dei conducenti di carrelli elevatori è un tema di grande rilevanza. La tutela del benessere dei carrellisti sul luogo di lavoro è garantita innanzi tutto dal rispetto delle norme di legge, a cominciare dal d.lgs. 81/2008. Inoltre, l’osservanza di buone prassi contribuisce a prevenire i rischi e a ottimizzare l’ambiente di lavoro: ecco cinque cose da sapere.

1. La salute dei conducenti di carrelli elevatori

Uno dei principali rischi per la salute a cui sono soggetti gli operatori addetti ai carrelli elevatori riguarda le vibrazioni trasmesse al corpo dal mezzo. La salvaguardia del benessere del carrellista passa dunque attraverso un’attenzione alla postura. È bene tenere una posizione eretta comoda, evitare torsioni forzate prolungate. La posizione seduta va mantenuta per un periodo di tempo ragionevole.

2. Scegliere le macchine giuste per il benessere dei carrellisti

La conoscenza delle macchine è un fattore chiave. I conducenti di carrelli elevatori devono essere informati sulle caratteristiche dei mezzi per usarli in modo appropriato. Oggi la costruzione dei carrelli elevatori deve rispettare chiare direttive in materia. Fattori quali rumorosità, vibrazioni e controllo della temperatura vanno tenuti in conto nella scelta del mezzo più idoneo alle proprie esigenze.

3. La sicurezza del carrellista e la manutenzione

I conducenti di carrelli elevatori trascorrono molto tempo sulle macchine. La manutenzione periodica ne garantisce l’efficienza, riducendo i rischi per gli operatori. Per la sicurezza del carrellista, è bene ad esempio che il sedile della macchina sia adatto e ben regolato. Va quindi programmata la sostituzione delle parti, come le sospensioni del sedile, quando sono deteriorate.

4. Conducenti di carrelli elevatori: attenzione al carico!

Un altro rischio a cui sono soggetti i conducenti di carrelli elevatori riguarda il rovesciamento del mezzo. È bene gestire il carico della macchina avendo cura di rispettarne la portata massima. Il carico deve essere ben equilibrato, stabile e non deve compromettere la visibilità. Nella fase di trasporto, l’attenzione alle regole del traffico (velocità, rispetto delle precedenze…) deve andare di pari passo con la prudenza, specie quando si opera in condizioni ambientali sfavorevoli.

5. La preparazione tecnica dei conducenti di carrelli elevatori

Ultima ma non di minore importanza, la formazione degli operatori di carrelli elevatori. La legge stabilisce che gli aspiranti operatori carrellisti debbano ricevere adeguata preparazione tecnica. Chi è già in possesso dell’apposito patentino deve seguire corsi di aggiornamento professionali. In Lombardia, presso la sede di Missaglia, in provincia di Lecco, CO-CAR organizza corsi per carrellisti.

Articolo precedente
Il mercato italiano dei carrelli elevatori è in movimento
Articolo successivo
CO-CAR, da quasi 40 anni nel mondo dei carrelli elevatori in Lombardia
Menu