fbpx
muletti frontali elettrici e kaizen

KAIZEN: la frase più pericolosa per aziende e persone è “Abbiamo sempre fatto così”

Chissà quante volte ti sarà capitato di affrontare una discussione che ad un certo punto è culminata nella fatidica frase “Abbiamo sempre fatto così”. In famiglia, fra amici, al lavoro. Ovunque. Scopriamo come i muletti frontali elettrici serie TX e il Kaizen vincono contro la frase “Abbiamo Sempre Fatto Così”.

Il più grande pericolo per l’uomo è l’adattamento forzato alle abitudini e ai modi di fare. La routine, la ripetizione di certi comportamenti ogni giorno, ogni settimana, ogni mese. Sempre. Un circolo vizioso con il quale ci auto-costringiamo a svolgere certi comportamenti, pure se palesemente errati o inefficienti, per la sola pigrizia (e spesso subconscia paura) di cercare soluzioni alternative.

Fai quello che hai sempre fatto e otterrai sempre gli stessi (pessimi) risultati

Focalizziamoci sull’aspetto lavorativo, e lasciamo lo studio delle dinamiche familiari e interpersonali ai professionisti della psiche. Se le tecniche di produzione e l’approccio decisionale fossero rimasti gli stessi della rivoluzione industriale del diciottesimo secolo, non avremmo mai avuto in mano uno smartphone e non saremmo mai andati sulla Luna. Detto ciò, dobbiamo imparare a mettere da parte il nostro ego e accettare che i nostri processi sono e saranno sempre migliorabili. Questo processo di miglioramento continuo in Giappone viene definito KAIZEN.

KAIZEN contro “Abbiamo sempre fatto così”

In estrema sintesi: “umanizziamo” l’approccio lavorativo. L’unico modo per evolvere è lasciare ai lavoratori la possibilità di essere coinvolti attivamente nel processo di miglioramento. Per fare questo, dobbiamo soffermarci sui seguenti aspetti.

  • Disegniamo il processo produttivo attorno al lavoratore. Un suggerimento che arriva da chi svolge una certa mansione è il più importante di tutti, perchè si traduce immediatamente in risultati positivi.
  • Eliminiamo i lavori pesanti, ripetitivi e automatizziamo quanto possibile.
  • Formiamo in continuazione gli operatori, anche con brevi “training on the job”.
  • Addestriamo il personale a trovare non solo gli sprechi materiali ma anche quelli temporali (la frase “il tempo è denaro” va sempre tenuta in considerazione).
  • Coinvolgiamo i lavoratori nel progetto di crescita, rendendoli partecipi della visione aziendale (dove siamo e dove vogliamo arrivare).
L’approccio di UniCarriers nello sviluppo del nuovo carrello elevatore elettrico serie TX

Visto che gli operatori danno sempre i migliori suggerimenti (perchè sono loro che usano i mezzi), lo sviluppo dei nuovi muletti frontali elettrici della serie TX è stato dato in mano direttamente a loro. Così facendo, l’ergonomia e la cura dei piccoli dettagli hanno permesso di creare il carrello perfetto. Per citare solo alcuni dei 25 elementi di miglioramento:

  • Eccezionale visibilità fra i montanti
  • Finestrelle trasparenti per agevolare l’inforcamento
  • Clacson su maniglia posteriore
  • Basso gradino di salita/discesa
  • Ampio spazio sotto al volante
  • Massima ergonomia dei leveraggi

 

 

Articolo precedente
Covid-19: Procedura di Prevenzione e Protezione da Nuovo Coronavirus in Azienda
Menu